Tribunali e dintorni

Category archive

Uncategorized

“Pace fiscale”, “guerra” in cancelleria. L’Ordine degli Avvocati alle Entrate: fate chiarezza

in Istituzioni/Rassegna Stampa/Uncategorized by

Titolava stamattina Italia Oggi “pace fiscale, Cassazione in tilt” raccontando della cancelleria ingolfata dalle istanze di sospensione dei processi da depositare entro il 10 giugno. Interviene in merito con una nota il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma attraverso la sua Commissione di Diritto Tributario.

Napoli, il presidente del Tribunale chiede la pensione anticipata

in Politica Giudiziaria/Rassegna Stampa/Uncategorized by

“La domanda è arrivata a Roma qualche giorno fa. Dopo quattro anni e mezzo, il presidente del Tribunale di Napoli, Ettore Ferrara, lascia. Ha presentato una richiesta di pensione anticipata rispetto al termine che, per i magistrati, è di 70 anni di età. Ferrara avrebbe potuto restare in servizio per altri due anni ma, come altri suoi colleghi, ha deciso di andarsene prima”. E’ l’incipit del pezzo del Mattino dedicato al presidente del tribunale del capoluogo.

Repubblica: sulle intercettazioni di Siri in azione “la macchina del rumore”

in Rassegna Stampa/Uncategorized by

Intercettazioni di Siri, la querelle prosegue anche oggi sui giornali. A costo di rischiare di annoiare il lettore, ma per completyezza di informazione, continuiamo a seguirla cogliendo fior da fiore. Dopo aver citato Corriere e Verità, che pure oggi proseguono sul tema, il secondo anche con un editoriale del direttore Belpietro, oggi scegliamo la pagina di Bonini e Vincenzi per Repubblica.

A processo per traffico di esseri umani. L’avvocato: c’è uno scambio di persona

in Uncategorized by

Trafficante di esseri umani o innocente in cella. Medhanie Tesfamariam Berhe è quel criminale senza scrupoli che in patria, in Sudan, chiamano il Generale, o uno che non c’entra niente. A processo a Palermo, “vede a ogni udienza sfilare testimoni che dicono ‘quello non e’ il trafficante, quello e’ una brava persona, la voce non e’ la sua, la firma non e’ la sua, i documenti non sono i suoi’, spiega il suo avvocato Michele Calantropo, eppure resta dentro in seguito all’estradizione dal Sudan tre anni fa.

1 2 3 4
Go to Top